Strana Famiglia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

"Ogni giorno può nascere una Strana Famiglia".
- favola metropolitana del quartiere Flaminio -

Manifesto della Strana Famigliahttps://www.youtube.com/watch?v=sD2Lzm8lrIU&feature=youtu.be

Nei primi anni 70 attorno a questo nome ruotarono una serie di giovani ventenni con la passione per la musica e interpreti di quel momento post sessanto ricco di fervore innovativo e di ricerca artistica, durante il quale molto stava cambiando nella società del mondo intero.

Non fu solo un gruppo musicale, ma la realizzazione di un' idea, espressione di quella tensione giovanile già manifestata in analoghi momenti artistici di ricerca nel settore musicale (le famose prove nel barcone sul Tevere di Gilda e di Tarzan), ma anche nella pittura, nel teatro, nello studio dell'architettura.
Come non ricordare le forme artistiche degli happening e le improvvisazioni nelle jam session proprie del periodo.
Intanto si scopriva l'idea del viaggi nei quali era forte l'ispirazione "on the road" dell'America della Beat Generation.
E intanto dall'Inghilterra giungevano i primi echi della nuova musica e del cambiamento.

Ex bar CicinelliSulla piazza si apriva il cinema Olimpico (oggi noto teatro) e vicino il Bar Cicinelli (oggi c'è una libreria) dove questi ragazzi erano soliti ritrovarsi e consumare,qualche volta, un dolce, un panino, un caffè.
Così mentre il sarto Sor Armando, ci cuciva,con la stoffa vellutata dei sedili delle auto, i primi calzoni "a campana", simbolo della nuova epoca, la futura Strana Famiglia muoveva i primi passi con i gruppi antesignani dei Tramps, dei Rizla Machine e tra gli attori che calcarono quel palcoscenico della piazza, c'erano tra i primi, Spencer, Pascolini, Magherini, poi Alessio e Bettino, Mariolino, il Vultaggio, Clara, il Falchetti, Pierino Studer, Paolo e Roberto Sestito, Franco Argento e la sua indimenticabile sorella, Marcello Notari, Giampiero Roveri, Marco e Federico Pacifici, Roberto e Anna Piraino, Massimo di Stefano, Maurizio Mantovani, Stefania Puccio, Peppe e Pieri Natale, Laura Di Carlo, Gasperino Polsella, Gino Spalletta, Walter Sentinelli e poi ancora Sandro Marani, Stefano Gaetani, Nicola Stilo e Alberello e tanti altri i cui nomi potranno aggiungersi. Certo non tutto fu "rosa e fiori", come la vicenda "Montarbo" di Lio Zacchia che, approfittando di una situazione favorevole, mise in atto il "prestito senza ritorno".

Dopo una discreta attività musicale nel 1972 (25-27 maggio) Strana Famiglia suona al primo Festival Pop di Villa Pamphili a Roma, come gruppo di Antonello Venditti, in una manifestazone che rappresentò un momento importante e significativo nella vita musicale dei gruppi romani del periodo (erano presenti tra gli altri Banco del Mutuo Soccorso, Trip, Osanna, Quella Vecchia Locanda, Fholks, Il Punto, Blue Morning, Raccomandata con Ricevuta di Ritorno, Ritratto di Dorian Gray, Cammello Buck).

La formazione era quel giorno composta da Maurizio Mantovani (chitarra), Sandro Marani (Chitarra), Roberto Piraino (Basso), Marcello Notari (batteria) Stefano Gaetani (voce), con la collaborazione tecnica dei  fratelli Natale, ma tutta la "piazza" era idealmente presente.

Oggi, 39 anni dopo, i cinque musicisti di quella "Strana", che hanno preso poi strade diverse, si sono ritrovati "stranamente" su facebook.
Molte di quelle idee andarono perdute e alcuni attori oggi non ci sono più, ma mi piace ricordare quel pezzo della nostra vita che si inserì in un momento di cambiamento sociale significativo, anche se con la presenza di aspetti negativi che probabilmente impedirono la totale affermazione di quei valori.

In ogni caso fu per noi fu una base di crescita che influenzò le successive scelte e il nostro personale modo di essere.

Anche se con storie diverse credo che in fondo tutti noi crescendo abbiamo continuato a coltivare la speranza in un cambiamento e credo che il fondamento di quelle idee non sia del tutto scomparso.

Così da poter ancora oggi dire che "Ogni giorno può nascere una Strana Famiglia"!

Stefano Gaetani Maurizio Mantovani Sandro Marani

Roberto Piraino Marcello Notari Quelli di Villa Pamphili...oggi

_______________________________________


Cosa dissero i giornali dell'evento di Villa Pamphili

Le immagini della Strana

Alcuni brani (la musica della SF)

ci hanno scritto...