ci hanno scritto...

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

da Claudio Pacifici il 28.1.2012
...la musica è un po' stonata ma...è il carattere di quel periodo...io sono del '55 e con Gasperino e Giampiero ci giocavo a pallone nel Palmeiras ai Cavalieri...Magherini aveva una spider ed 'era il cugino di Cristiano e Monica Massarini, Di Stefano (che ha provato pure a cantà!!!) faceva il fornaio o a via Guido Reni, o forse ricordo male... stefania Puccio mi fece vedere il primo disco degli Osanna, Gino Spalletta non aveva forse una Ducati? Io sono nato a P. G da fabr 3 e attualmente abito nella casa che fu di Sentinelli, io suonavo coi fratelli Piccinno (T, Milian Group,)dove veniva pure il povero Robertino(pacepace...) a suonare l'armonica, poi con Gaglio, Zunini, Correnti, Marco Canuto, Gatto, Corvasce, Iandolo, Piacente, De Benedetti... mi chiamavano "il Sèvero", perchè suonavo il traverso come Gazzelloni...) Perin del Vaga ho fatto la Malbec Blues >Band, Marco Pacifici l'ho incontrato in un paese vicino Roma dove ero a suonare coi Caribe (Serpiente Latina...) credo faccia l'enologo o qualcosa di simile, Federico fa l'attore, mi è venuto a trovare al Big Mama molti anni fa... chiedendomi se ero ebreo pure io... e credo sia rimasto deluso quando gli ho risposto che non lo ero anche se suonavo con un gruppo klezmer...Quel giorno a villa Panphili c'ero anch'io, tra il pubblico... e c'ero pure al Kilt club... Non sapevo che Nicola frequentasse la piazza, io l'ho conosciuto in cantina all'ex cine Aurora di P Milvio ove suonavamo con Tony Scott... lui è un Grande. Notari l'ho beccato sempre molti anni or sono verso i castelli , io suonavo e lui aveva il server (marnot e niki...). oltre a gilda (ove mi sono preso la sinusite oltre che la scossa...) c'era pure la cantina di prato falconi e il garage del Canuto vicino al Mercato... io faccio ancora il musicista... suono sassofoni, flauto, clarinetto, chitarra...insegno in Accademia e mi rompo le palle...
ps, privatamente, oltre al povero Robertino , potresti dirmi chi è che "manca"?
m'ha fatto piacere...
ciao
Claudio (il Sèvero...)

Il giorno giovedì 15 marzo 2012,< Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. > ha scritto:
Ciao scusa il ritardo nel risponderti ma questa è una mia seconda email. Ma noi ci siamo conosciuti? Ricordamelo.Mi fa piacere comunque che ti sia interessato alla "cosa". Se stai su FB puoi entrare nel nostro gruppo "virtuale" che raccoglie tutti quelli che ho rintracciato e che hanno avuto a che fare con la "piazza" a vario titolo, come Nicola Stilo che suonò con noi solo per un breve periodo.
Io ora faccio l'architetto "informatico" ma qualche volta una suonatina privata,ma molto privata me la faccio.
Grazie
Roberto

risponde Claudio:
Ciao Roberto, in questo momento ti rispondo dal conservatorio di vibo valentia dove insegno il sassofono. Noi ci siamo conosciuti ma non frequentati perchè nato nel 1955 e quindi "pischello" se pur non di molto ma in quel periodo essere più piccoli faceva la differenza. Io giocavo al campo di S. croce, con Antonio Casciani, il figlio del portiere dello stabile ove abitava Sentinelli e dove io abito tutt'ora. Come ho già detto stavo nel Palmeiras, con gasperino polsella a terzino e giampi Roveri a stopper, in porta Caccianoni e Bassan in avanti. Poi ai Cavalieri... Noi stavamo da Cappelli, l'altro bar, giampi aveva il ferro da stiro citroen verde marcio e ancora suonava la chitarra e l'organo... del vostro gruppo quelli che ho conosciuto te li ho nominati, Canuto Marco, i Pacifici, di stefano massimetto, i sestido... Poi francesco froggio, giovanni liberti ( batteristi), fernando Fera . A perin del vaga ho suonato con la Malbec blues band, poi Attilio Correnti e i fratelli Piccinno del tomas milian group, posso aggiungere anche Marco piacente che stava nel palazzo mio a piazza gentile 3. Ti cerco su face book. Io sono quello col gatto con la bandana... Siete andati tutti via dalla piazza?
Claudio ( severo...)

< Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. > ha scritto:
Quante persone mi stai riportando alla mente. Si, mi ricordo di Casciani e del padre, di Gasperino e del padre Sor Armando che ci cuciva i primi calzoni "a campana", di Caccianini che era mio compagno di scuola alla Guido Alessi (ma c'è ancora...?), di Bassan, di Giovanni "Ginger Baker" Liberti, di Giampiero Roveri. Si dalla piazza praticamente sono andati via tutti. Io sono tornato alle mie origini (Piazza Melozzo) a causa di "movimenti" familiari. Mi ha fatto piacere averti "ri"conosciuto e ci vediamo su FB
Roberto
(posso mettere la tua email sul mio sito nelle pagine della Strana?)

risponde Claudio:
Sicuramente. A presto